.

.

sabato 15 febbraio 2014

Fagottone di brisée ripieno di salmone fresco, verza, patate al rosmarino e besciamella integrale.

Ecco un'idea per cucinare la verza, le patate e la besciamella integrale preparati oggi con il salmone fresco.

Per la pasta brisée abbiamo bisogno di:
  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 105 ml. di acqua
  • 150 gr. di burro
Per il ripieno abbiamo bisogno:
  • 6 foglie di verza
  • 1 patata piccola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 chiodini di garofano
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • 100 gr. di filetti di salmone fresco
  • olio evo
Per la besciamella:
  • 1/2 litro di latte
  • 50 gr. di farina integrale
  • 50 gr. di burro
Per lucidare prima della cottura:
  • 1 tuorlo d'uovo 

Preparate l'impasto della brisée e lasciatelo riposare 30' in frigorifero coperto da pellicola.

Sbollentate la verza in acqua leggermente salata e con i chiodini di garofano. Passatela in acqua fredda per pochi secondi e poi fatela asciugare su un canovaccio pulito.

Tagliate le patate a dadini piccoli e fatele cuocere in padella con un goccio di olio evo e l'aglio oltre ad un rametto di rosmarino per profumare, fino a quando saranno tenere. Bagnate con acqua o brodo vegetale.

Fate saltare velocemente il salmone, tagliato a pezzettini, in una padella con una noce di burro o con un goccio di olio evo. Salate.

Preparate la besciamella mettendo un pentolino sul fuoco con il burro. Mentre si scioglie aggiungete la farina e continuate a mescolare versando a filo il latte. Portate a bollore e aggiustate di sale e pepe.

Stendete la pasta brisée con il matterello, bucherellate il fondo con i rebbi della forchetta e ungete con un po' di olio evo. Farcite con tutte le preparazioni fatte (verza tagliata finemente, patate a dadini, besciamella e salmone). Assaggiate e, se serve, aggiustate di sale e pepe. Coprite e chiudete l'impasto, se volete create delle decorazioni con la pasta in eccesso (vedi le spirali) e spennellate con il tuorlo d'uovo.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20'.

Nessun commento:

Posta un commento