.

.

domenica 8 giugno 2014

Girelle di pane con uvetta e semi di papavero



Ciao, oggi ho voluto rifare il pane con l'uva che avevo già fatto lo scorso gennaio (vedi post "Pane con l'uva e con lievito madre"), ma con qualche variante sia nelle quantità che nel tipo di ingredienti usati.



Principalmente ho aggiunto all'impasto una bella manciata di semi di papavero, mentre ho sostituito il miele d'acacia con il miele di girasole e ho spennellato la superficie dei panini, prima di cuocerli, con latte e tuorlo anziché con panna e tuorlo. 
Il miele, ma soprattutto i semi di papavero, fanno la differenza rispetto alla versione di questi panini dello scorso gennaio.


Ho avuto voglia di sentire il sapore del connubio uvetta-semi di papavero, li ho visti vicini, sulla mensola del forno e ho voluto immaginarli e assaporarli.


Ho anche ridotto sensibilmente la quantità di lievito madre utilizzata, allungando i tempi di lievitazione. 


Sono buone queste girelle, sono quasi finite. Per questo ve le propongo e spero avrete voglia di farle anche voi.
A presto, ciao.



Ingredienti nel dettaglio:
  • 400 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 240 gr. di acqua
  • 35 gr. di lievito madre
  • 8 gr. di sale
  • 100 gr. di uvetta
  • 2 cucchiaini di miele di girasole
  • una manciata abbondante di semi di papavero
  • emulsione di latte e tuorlo per spennellare la superficie dei panini prima di cuocerli

Ho impastato farina, acqua, lievito.
Non appena l'impasto si è incordato ho aggiunto uvetta e miele e, infine, il sale a pioggia, continuando ad impastare.
Ho lasciato riposare l'impasto un'oretta, coperto, e poi l'ho rilavorato velocemente. L'ho lasciato lievitare, sempre coperto, per tutta la notte a temperatura ambiente (20°).
Non ho fatto il folding
Stamattina ho preso l'impasto, raddoppiato di volume, l'ho rilavorato appena, ho tagliato tanti filoncini di pane e li ho attorcigliati per formare delle girelle.
Ho messo le girelle di pane sulla teglia foderata con carta forno e le ho coperte con un canovaccio pulito. Ho lasciato riposare l'impasto in forno, con la luce accesa, per 20/30'.


Ho preparato un'emulsione di tuorlo e un goccio di latte, sbattendola leggermente, e l'ho spennellata sulla superficie delle girelle. Nel frattempo ho preriscaldato il forno a 180°.

Ho cotto alla stessa temperatura per meno di 20', mettendo una ciotola d'acqua sul fondo del forno per i primi 10' di cottura.
Ho ottenuto 15 girelle di varie dimensioni e peso, alcune piccole altre medie.


Questa ricetta partecipa alla raccolta "PANISSIMO" di giugno 2014, organizzata da Sandra Pilacchi del blog "Sono io, Sandra" e Barbara del blog "Bread & Companatico" e che, questo mese, viene ospitata da Valentina di "NONDISOLOPANE Impastando s'impara"
Visitate i loro siti cliccando sui link perché sono davvero belli e utili.

La raccolta viene ospitata anche dalla "gemella polacca" "Na zakwasie i na drożdżach" di Zapach chleba.

SOURDOUGH AND YEAST

8 commenti:

  1. Tiziana, è sempre un piacere visitare il tuo Blog! Leggere i tuoi post mi affascina, soprattutto quelli sulla lievitazione...per me è tutto un mondo da scoprire! Bravissima!
    Un abbraccio Laura♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, è sempre un piacere per me trovarti tra le mie pagine.
      Anche tu sei brava, lo sai.
      Ti auguro una felice e serena settimana e...buona cucina ;)!

      Elimina
  2. Mamma mia Tiziana.... questo pane è meraviglioso!!!! Quella farina poi.... no no, appena ho un attimo di tempo lo devo provare ^_^ Sei hgrande. Un bacione tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica, grazie, sono felice che ti piaccia! Era davvero squisito...te lo consiglio!
      Tu sei grande. A presto, buona settimana
      Tiziana

      Elimina
  3. Che sono buone non c'è bisogno che ce lo assicuri :) si vede, eccome che si vede! peccato che siano finite perchè altrimenti ti avrei chiesto di mandarmene un paio!

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho ancora voglia di mangiarle, mi sa che le impasto nuovamente... :)
    Grazie Valentina, detto da te è un onore!
    Ciao :)

    RispondiElimina
  5. io devo smettere di fare panissimo, devo smettere: tutti i mesi trovo queste cose stupende e mi commuovo!!!
    ma non smetterò mai di fare Panissimo, a costo di ingrassare dieci kg ancora!
    un abbraccio
    Sandra

    RispondiElimina
  6. Tu non deviiiiiiii, tu non puoiiiiiii smettere di fare Panissimo!!! Non se po' fa!!!
    Con queste girelle non ingrassi, promesso!
    Ciao Sandra, grazie!
    Buona settimana
    Tiziana

    RispondiElimina