.

.

venerdì 13 febbraio 2015

La pasta ripiena a righe



Ormai sapete che uno dei miei grandissimi amori in cucina è rappresentato dalla pasta fresca fatta in casa. In questo anno di blog ne ho fatta davvero molta e non vi dico quante idee mi frullano per la testa. Fortunatamente non c'è così tanto tempo per farle tutte... altrimenti avrei più pasta che commensali.




Oggi rimetto le mani nella pasta colorata perché ho voglia di fare una pasta multicolore, di cui nel blog non c'è ancora nessun articolo.


  • la pasta verde della bassa Lombardia e dell'Emilia, dove la pasta viene colorata con spinaci, erbette, borragine o della Liguria e del Piemonte dove si colora con la borragine.
  • La pasta nera che si ottiene usando la vescichetta del nero di seppia.
  • La pasta multicolore, utilizzata per fare lasagne, tortelli e comunque paste di due o più colori in cui più impasti vengono colorati e abbinati o sovrapposti per creare sapori e stili particolari.
  • La pasta rossa (con concentrato di pomodoro), arancione (con carote o zucca), violetta (con barbabietola rossa) e marrone (con cacao amaro) sono meno tradizionali, ma hanno preso piede e se ne vedono sempre di più, insieme ad altri esempi che qui per brevità non ho citato, e fanno parte della cucina più recente e creativa.

Oggi prepariamo due sfoglie, una di pasta gialla fatta con farina di grano tenero, zafferano e uova e l'altra fatta di farina di grano tenero, semola e nero di seppia. 
Sovrapporremo strisce regolari di sfoglia nera a strisce di sfoglia gialla ottenendo un bellissimo effetto e infine creeremo dei ravioli con queste striature e sapori.

Cosa ne dite, ci mettiamo all'opera?

Ingredienti:

Per la pasta gialla
  • 100 gr. di farina di grano tenero tipo 1
  • una bustina di zafferano
  • 1 uovo (si può sostituire con acqua)

Per la pasta nera
  • 50 gr. di farina di grano tenero tipo 1
  • 50 gr. di semola di grano duro
  • 1 veschichetta di nero di seppia
  • 1 uovo (si può sostituire con acqua)

Per la farcia
  • 100 gr. di merluzzo
  • olio evo
  • mezzo spicchio di aglio
  • sale, pepe, aromi

Per servire
  • a piacimento (olio, burro, sugo di pesce, salse, ...). Io ho usato dell'olio evo e dell'erba cipollina.


In questo ricetta non mi voglio soffermare troppo sulla tipologia di farcia o di condimento, ma vorrei soffermarmi maggiormente sugli impasti e sulla forma del ravioli.

Cominciamo?


Per prima cosa impastiamo i due panetti di pasta fresca mettendo, in entrambi i casi, le farine nel classico metodo "a fontana", rompiamo all'interno le uova con lo zafferano, nel primo caso e il nero di seppia nel secondo caso. Cominciamo a sbattere leggermente le uova con il loro condimento e poi amalgamiamo piano piano la farina dall'esterno verso l'interno. Lavoriamo bene con le mani e otteniamo un impasto liscio e omogeneo che deve riposare coperto almeno 30'.

Stendiamo le sfoglie con il matterello o con la sfogliatrice fino ad uno strato sottile (livello 7 della macchinetta sfogliatrice).

Prendiamo la sfoglia nera e ritagliamo delle tagliatelle con il coltello o con gli appositi accessori della sfogliatrice.

Sovrapponiamo le tagliatelle alla striscia di sfoglia gialla, infariniamo leggermente, stendiamo con il matterello e, se serve, passiamo nuovamente nel rullo della macchina sfogliatrice per schiacciare bene le strisce nere alla sfoglia gialla, in modo che le paste si attacchino per bene.


A questo punto siamo pronti per ritagliare tanti rettangoli di pasta, grandi a sufficienza per dare la forma che preferite al vostro raviolo o tortellino. Io ho scelto dei fare ancora le mie stelline, che in famiglia piacciono molto, quindi ho tagliato dei rettangoli di pasta grandi a sufficienza per contenere le dimensioni del mio coppapasta a forma di stella. 

Siamo ora pronti per riempire la pasta con la nostra farcia e chiuderla con l'aiuto del coppapasta.

Per quanto riguarda la farcia, ho scelto di cuocere in padella un filetto di merluzzo con un goccio di olio evo e mezzo spicchio di aglio. Ho fatto rosolare e ho bagnato il pesce con un po' di vino bianco. Ho terminato velocemente la cottura e ho frullato tutto usando il composto ottenuto per farcire i ravioli.




Una volta dato forma a tutti i ravioli, li facciamo asciugare su un canovaccio pulito o su un vassoio infarinato e poi li cuociamo in una pentola con abbondante acqua salata.
La cottura della pasta fresca è sempre veloce, dura pochi minuti, ma assaggiamo sempre prima di scolare. 
Se temiamo di rovinare i ravioli, possiamo scolarli con l'aiuto di una schiumarola.

Oggi per servire ho pensato a qualcosa di molto semplice e veloce: un filo di olio evo a crudo e una spolverata di erba cipollina.


Piatto per 3/4 persone
Modalità media
Tempi: meno di 1 ora





Siccome sono ormai grande per lanciare stelle filanti in queste giornate di carnevale, le mie personali stelle filanti nere le ho fatte con la farina e le uova e le ho lanciate su queste stelline di ravioli gialli come il sole.
Il sapore dello zafferano con il nero di seppia e il merluzzo si abbina bene. Un sapore intenso e buono.



Questa ricetta va anche al programma di affiliazione di: 

Linky Party 2015

46 commenti:

  1. bellissima, allegra e molto invitante, complimenti per la scelta del ripieno ;)

    RispondiElimina
  2. Tiziana, il tuo amore per la pasta è evidente, hai creato un piccolo capolavoro!
    Sono splendidi questi deliziosi ravioli, che bontà! Bravissima, hai superato te stessa, sei stata molto creativa!
    Baci e buon week end!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, si vede quanto ami la pasta?
      In realtà io le ho personalizzate molto nella forma e nel ripieno, ma queste sono un classico. Non se ne vedono moltissime, ma sono comunque una preparazione classica.
      Grazie cara e buon weekend a te
      Tiziana

      Elimina
  3. sono bellissimi! ma che idee fantastiche che ti vengono!

    RispondiElimina
  4. sei troppo brava, che fantasia, la pasta in casa e' una cosa che non amo particolarmente fare, preferisco creare dolci e pane,ti ammiro!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li vedo i tuoi dolci Sabry, sono gustosissimi ;)
      Grazie e buona serata
      Tiziana

      Elimina
  5. Non ho parole, la pasta bicolore è bellissima! Poi le stelline con quel ripieno, un piatto da ristorante, bello da vedere, ma soprattutto molto gustoso. Complimenti Tiziana, ti faccio un grande applauso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Any, grazie! Gentilissima!

      Io adoro la pasta, spesso invento di sana pianta, molte altre volte invece rivisito con il mio gusto particolare preparazioni classiche o comunque già esistenti.
      Noi abbiamo una cultura enorme in materia di pasta e molte volte ci si ritrova a reinventare sulla base di cose già esistenti o classiche. Come in questo caso, ad esempio, la pasta a righe è un classico. Io l'ho voluta fare alla mia maniera, dando la forma della stella al raviolo, aggiungendo lo zafferano abbinato al nero di seppia,...

      Grazie mille ancora e ciao
      Tiziana

      Elimina
  6. Complimenti Tiziana, questo post è meraviglioso. La pasta così rigata è stupenda. Anche la forma a stella. Bellissimi i colori. Sei una maga. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Natascia, anche tu non scherzi affatto!

      Elimina
  7. Bellissima idea questa pasta , anche io adoro fare la pasta in casa , quindi la proverò ! brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, allora siamo in due! Io non posso non fare la pasta almeno 2 o 3 volte a settimana...
      Buon sabato
      Tiziana

      Elimina
  8. una spiegazione chiara è più semplice di quello che pensavo

    RispondiElimina
  9. Wow, veramente bellissima da vedere. E probabilmente pure buona!!
    Baci
    Luisa

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Arrivo dal link parti di Alex.
    E quanto sono felice di essere passata, questa ricetta è fantastica e che figurone nei piatti!!!!!!!

    Un bacione!!
    Sharon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sharon, il linky fa conoscere nuovi blog ;)
      Grazie di essere passata e grazie dei tuoi complimenti.
      A preso,
      Tiziana

      Elimina
  11. Oddio che meraviglia!! Grazie per questa ricetta!!!

    RispondiElimina
  12. Una pasta così non l'avevo mai vista!

    RispondiElimina
  13. Ma sono straordinari! Un colpo all'occhio che non fa mai male! Complimenti Tiziana! Non posso non unirmi ai tuoi follower! Piacere di aver visto le tue creazioni!
    Lisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentilissima! Piacere mio!
      Arrivo subito a trovarti anch'io ;)
      Tiziana

      Elimina
  14. Ma è strepitosa!
    Bellissima da vedere e sicuramente buonissima, la devo provare (in versione gluten free)
    Grazie dell'idea e delle spiegazioni
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia!!!! Sei bravissima! :)
    A presto

    RispondiElimina
  16. Di cucina me ne intendo poco e non mi piace affatto cucinare ma questa ricetta colorata è fenomenale! Devo assolutamente provarla! Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, GRAZIE!
      Grazie anche di essere passata a trovarmi nella mia cucina, mi fa molto piacere.
      Ciao,
      Tiziana

      Elimina
  17. Ma tesoro..queste me le ero perse..ma com'è possibile?????
    Santo cielo che meraviglia!!!
    Anni fa avevo fatto delle farfalle cosi..ma questi ravioli sono spaziali!!
    Mi sa che farò la "copiona"...
    Sei geniale!!!
    un abbraccio gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulietta, sono divertentissime da fare. Ti verranno benissimo come tutto quello che fai.
      Ciao, un abbraccio
      Tiziana

      Elimina
  18. E' meravigliosa!! Molto più bella della mia ;-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te è gratificante
      Grazie di cuore Terry

      Elimina
  19. E' bellissima!!! Ricetta spiegata davvero bene, complimenti per tutte le bontà!
    A presto
    Antonella

    RispondiElimina