.

.

martedì 2 giugno 2015

Arrosticini di carne alla brace



Per questa giornata di festa, da passare in allegria e compagnia e soprattutto all'aria aperta, ho pensato ad un piatto classico: gli arrosticini. 




Gli arrosticini di pecora o di agnello sono un piatto classico della cucina abruzzese, originariamente un piatto da montagna costituito da carne di pecora tagliata a cubetti, infilzata sugli spiedini e poi cotta alla brace. 

Io oggi ho voluto prepararli e servirli su un piatto di insalata, pomodorini e fiori, per un mio personale gusto.


Piatto per: 4 persone
Tempi: pochi minuti di cottura





Ingredienti:
  • 4 spiedini a persona (circa 300 g di coscia di pecora o agnello da tagliare a cubetti)
  • pancetta tagliata a cubetti (quantità in base al gusto, ma consideriamo almeno 1 o 2 cubetti per ogni spiedino)
  • peperoni tagliati a cubetti (a scelta)
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 rametti di salvia
  • qualche fogliolina di mirto (a scelta)
  • olio evo



Preparazione:

  1. Dopo aver tagliato carne, verdure e pancetta a cubetti e dopo averli infilzati nello spiedino alternandoli, spennelliamo leggermente con pochissimo olio evo e accendiamo la bracie.
  2. Mettiamo gli arrosticini sulla griglia e li cuociamo per  pochi minuti in modo da non stracuocerli. Per la cottura si può usare anche una bistecchiera, una semplice padella oppure la pietra.







6 commenti:

  1. Belli, buoni e succulenti e con voglia di addentare uno ! Felice giornata !

    RispondiElimina
  2. CHE VOGLIA DI MANGIARLI INSIEME A TE!!!!BACI CARA!!!SABRY

    RispondiElimina
  3. Troppo buoni!! Sono stata tanti anni fa ad una sagra proprio in Abruzzo, vicino a Sulmona, e c'erano montagne di questa delizia!! Qui da noi non usano ma sono davvero perfetti per una grigliata e per un pranzo tra amici!! Che ricordi da acquolina!!! Buona serata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho provato a mangiarli da quelle parti. Ricordo ancora l'atmosfera e il profumo. Tanti anni fa, con i miei genitori, su una collina abruzzese che guardava la vallata, panche di legno all'aria aperta e la brace a pochi passi. Che bei ricordi. Sono d'accordo con te Silvia.
      Grazie e buona serata!!!

      Elimina