.

.

lunedì 12 settembre 2016

Pesto alla genovese





Oggi il Calendario del Cibo Italiano di AIFB festeggia, a mio avviso, una delle ricette più straordinarie che siano mai state create in cucina: il Pesto alla Genovese.
L'ambasciatore di oggi è Walter Zanirato e il suo articolo si trova qui

Io seguo questo profumo di basilico e mi metto subito il grembiule. Voi che fate? Pestate o assaggiate?

Ingredienti


    • 300 g di basilico fresco
    • 150 g di olio extravergine di oliva
    • 80 g di formaggio grattugiato (metà pecorino e metà grana)
    • 40 g di pinoli
    • 1 pizzico di sale grosso
    • 2 spicchi d'aglio


Frulliamo (meglio ancora se pestiamo nel mortaio) il sale grosso, l'aglio sbucciato e privato dell'anima, i pinoli tostati e un pò di formaggio. Uniamo quindi il basilico e l'olio (a filo e continuando a far girare le lame) e il restante formaggio. Lavoriamolo velocemente per non farlo ossidare e poi poniamolo subito in un contenitore d'acciaio all'interno di un altro contenitore d'acciaio contenente del ghiaccio.

Non ci resta che preparare anche la pasta...
Buona giornata a tutti.









4 commenti:

  1. Ho imparato ad amare il pesto alla genovese da poco, quando per la prima volta ne ho mangiato uno fatto in casa. Questa estate ne ho preparato anche io qualche porzione che ho conservato nel freezer per l'inverno. Non ho messo l'aglio, né il pecorino... proverò ad aggiungerli la prossima volta! :)
    Buona settimana,
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci Vale, il formaggio dona un sapore e una consistenza unici.
      Grazie e buon fine settimana,
      Tiziana

      Elimina
  2. Amo il pesto, così saporito e profumato! Il tuo è molto bello!
    Ti aspetto presto da me,
    Ale

    RispondiElimina