.

.

venerdì 9 settembre 2016

Tutti a casa del Maestro Giacomo Puccini




Ci andiamo in carrozza?
















Oggi vi saluto ancora dalla bella Lucca, all'interno delle sue suggestive mura e precisamente dalla casa del Maestro Giacomo Puccini, in cui il maestro nacque il 22 dicembre del 1858.
Piazza Cittadella e Corte San Lorenzo sono luoghi pieni di storia, dove la memoria è palpabile.
Il maestro lasciò questa casa quando partì per Milano, per andare incontro alla sua vocazione e poi dovette venderla durante i periodi di difficoltà economica. La dimora ritornò di proprietà di Puccini a seguito del successo di Manon Lescaut, quindi ai suoi discendenti e infine alla Fondazione Giacomo Puccini.
Se siete da queste parti, vi consiglio di venirla a visitare. La casa conserva gli arredi, i documenti, gli spartiti e il pianoforte Steinway & Sons con il quale il maestro compose la Turandot e altri lavori.
Nel collage di foto vedete la mia Giulia intenta a sbirciare tra gli spartiti, quindi vi consiglio la visita anche con bambini al seguito. Mio marito era invece concentrato sulla lettura della corrispondenza tra il maestro e Ricordi. Inutile dirvi che provare ad immedesimarsi in quei tempi è stato davvero difficile. Eravamo tutti con il telefonino in mano (almeno uno...), e leggere quelle lettere nelle quali si parlava di finanziamenti di opere e di richieste di aggiornamento sullo stato avanzamento lavori, è stato emozionante, ma ci ha concesso anche qualche momento di riflessione.

Non c'è due senza tre? Allora forse tornerò ancora a Lucca.
A presto e alla prossima ricetta.













Nessun commento:

Posta un commento