.

.

venerdì 28 ottobre 2016

Farfalle sui chiodini









In queste ultime due settimane ottobrine in cui l'autunno esprime tutto se stesso, tra i colori unici e bellissimi di questa stagione, le piogge, l'umidità che sembra penetrare nelle ossa, i primi freddi che aumentano il passo e bussano alla porta e le prime nebbioline che si presentano all'alba sulle nostre campagne, il desiderio più grande quando si rientra a casa è quello di trovare una bella teglia fumante e profumata che ti riscaldi.
Le paste al forno si fanno largo in queste giornate cariche di impegni perché oltre ad essere molto buone, rappresentano il piatto caldo del bentornati a casa, la pietanza già pronta che va solo fatta gratinare mentre ci si fa una doccia e ci si spoglia di tutto ciò che rappresenta la giornata appena trascorsa nel mondo. E' la teglia che magari abbiamo preparato la sera prima o il fine settimana precedente, mettendola nel congelatore fino al giorno prima di consumarla, pertanto rappresenta anche la tranquillità di arrivare a casa sapendo che la cena sarà ottima, ma soprattutto sarà anche già pronta. Così, mentre camminiamo sotto gli ombrelli calpestando un manto infinito di foglie rosse, con lo zaino di Giulia in una mano e chissà quante altre cose nell'altra mano, ma anche nella testa nonché parole da dirsi, poi la palestra, la musica, i corsi, i compiti e la vita ... Sappiamo che rientrare a casa sarà una coccola bellissima.


Ingredienti per 4 persone
  • 300 g di pasta (io ho usato le farfalle) o quantità differente in base al vostro gusto
  • 80 g di funghi chiodini 
  • qualche cucchiaio di sugo di pomodoro (regolatevi anche in base al vostro gusto personale) che avrete preparato in precedenza

Preparazione (circa 20 minuti)

Facciamo lessare la pasta in acqua salata, poi la scoliamo e la condiamo con del sugo di pomodoro.

A parte facciamo trifolare i funghi con aglio, olio e prezzemolo in una padella.

Mettiamo pasta e funghi precedentemente cotti in una teglia da forno, aggiungiamo dell'altro sugo di pomodoro, senza esagerare con la quantità o coprire troppo la pasta e i funghi, e delle foglioline di prezzemolo fresco.

Facciamo scaldare in forno a 180°C per 5 minuti.
Volendo si può aggiungere una bella grattugiata di parmigiano o grana, un filo d'olio e poi far gratinare a 200°C per 5 minuti.











Nessun commento:

Posta un commento