.

.

mercoledì 29 marzo 2017

Tortelli di carne con salsa di Champignon e parmigiano





Ascoltando Sultans of Swing, Dire Straits 
Una delle canzoni che, da sempre, mi mettono maggiormente di buon umore








Ogni volta che faccio l'arrosto o il brasato e ne avanza qualche fettina, finisce dritta dritta nel ripieno di qualche bel raviolo.
Anche oggi utilizzo un pò dell'arrosto di vitello per farcire i ravioli e li accompagno ad una salsa di funghi abbastanza densa e a del parmigiano.

Piatto per 4 persone
Ingredienti per la sfoglia
  • 150 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 50 g di semola
  • 2 uova 
  • 1 pizzico di sale fino (opzionale)
  • 1 cucchiaino di olio evo (opzionale)
Ingredienti per la farcia
  • 200 g di arrosto (macinate il vostro avanzo di arrosto insieme alle verdure eventualmente rimaste)
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaino di olio evo (eventualmente). Verificate la consistenza della farcia. Se l'arrosto si frulla bene, è rimasto ben morbido e non ha bisogno di liquidi, non aggiungete niente.
Ingredienti per il condimento
  • 100 g di funghi champignon
  • prezzemolo fresco tritato
  • 1 spicchio d'aglio o di scalogno
  • un cucchiaio di olio evo
  • sale fino quanto basta
  • parmigiano a piacimento

Preparate la sfoglia impastando farine, uova, olio e sale (questi ultimi sono opzionali). Miscelate le farine e mettetele nel classico modo "a fontana"; versate al centro le uova e cominciate ad impastare fino a formare un bel panetto liscio e omogeneo, che dovrà riposare per almeno 15 minuti, coperto e in frigorifero.
Dopo il riposo, stendete il panetto con il mattarello su un piano di lavoro infarinato. Fate una sfoglia molto sottile (pochi millimetri) perchè è importante che la pasta abbia la sola funzione d'involucro e che non sia troppo spessa sotto i denti.
Nel frattempo frullate il vostro arrosto insieme agli altri ingredienti indicati sopra. Dovrete ottenere una farcia omogenea e compatta.
Ritagliate tanti quadratini di sfoglia di circa 4 cm x 4 cm, adagiatevi dei piccoli pallini di farcia (formati con le mani) e poi chiudete i ravioli come preferite. Io ho fatto dei classici tortelli piccoli, come quelli che si mangiano in brodo. Potete scegliere tutte le forme che preferite e, se non avete molta dimestichezza con queste preparazioni, fate dei triangolini oppure "coppate" con delle formine rotonde per biscotti. Nell'archivio del blog trovate numerosi tutorial sui ravioli e i tortelli. Ormai non faccio più le foto di ogni singolo passaggio...
Mettete i vostri tortelli su un vassoio leggermente infarinato oppure su un canovaccio pulito e preparate la salsa e l'acqua per la cottura.
In una pentola capiente, portate l'acqua a bollore e poi salatela con sale grosso e lessate i ravioli o i tortelli, i quali cuoceranno in pochi minuti.
Mentre portate l'acqua a bollore, fate trifolare i funghi in una padella molto capiente e a fuoco vivo. Ci vorranno pochi minuti.
Frullate tutto aggiungendo dell'olio evo in quantità variabile, al fine di ottenere la consistenza desiderata. Io ne ho messo poco, ma voi potete anche decidere di fare una salsa fluida, aggiungendo più olio o del brodo vegetale. Rimettete tutto nella padella di cottura e, quando saranno cotti anche i tortelli, scolateli e versateli in questa padella per farli amalgamare bene con la salsa e a fuoco spento.
Tenete da parte qualche fungo senza frullarlo, per decorare il piatto.
Servite con parmigiano o grana grattugiato.
Fatemi sapere se avete dei dubbi o se non sono stata abbastanza chiara. A presto e buon appetito.









1 commento:

  1. Golosissimi!! Io invece la riciclo sempre il giorno dopo scaldata, ma che favola questi tortelli!! La salsa ai funghi è davvero perfeta per condirli!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina