.

.

giovedì 18 maggio 2017

Bruschette agli spinaci e yogurt al malto con pioggia di pecorino toscano




Oggi facciamo un pò di bruschette diverse partendo da una base comune per tutte: una crema di spinaci e yogurt al malto.
Ero entrata in cucina mossa dall'idea di fare una crema di spinaci e ricotta, un classico abbinamento sempre vincente e che piace un pò a tutti, proprio perchè dal sapore delicato, ma poi non ho resistito a sperimentare altri sapori ed è proprio lì che mi è venuto in mente di unire gli spinaci allo yogurt al malto. Il risultato è un sapore dal carattere deciso, ma non troppo pronunciato; un pò rustico e che si abbina bene al concetto di bruschetta. Il pecorino toscano chiude la nota di carattere e l'aperitivo o l'antipasto sarebbero già a posto così, ma si abbinano altrettanto bene con le altre due versioni preparate: quella con le alici (a mio avviso la più buona e saporita) e quella con le cipolle rosse. 


Ingredienti per 8 persone
Tempo totale meno di 30 minuti
  • 500 g di spinaci freschi
  • alici sott'olio
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • 100 g di yogurt al malto
  • sale fino quanto basta
  • pecorino toscano grattugiato quanto basta
  • 1 cipolla rossa tagliata a fettine sottili
  • 8 fette di pane in cassetta o di pane ai cereali

Pulite e lavate gli spinaci poi mettete le foglie in una casseruola con un goccio di olio evo e cuocete velocemente a fiamma alta. Frullate gli spinaci con del sale fino e lo yogurt al malto.
Spalmate la crema ottenuta sulle fette di pane, quindi gratinate in forno a 220°C per pochi minuti. Aggiungete eventualmente un goccio di olio evo in base al vostro gusto personale. Il pecorino toscano può essere aggiunto prima del gratin in forno oppure dopo, per ultimo e prima di servire. Io lo preferisco prima di gratinare.
Questa è la versione base della bruschetta preparata oggi. Se volete provare le altre due versioni, adagiate un paio di alici sott'olio su alcune bruschette, prima di gratinare, e aggiungete una fettina di cipolla rossa (precedentemente rosolata in padella con un goccio di olio evo) sulle altre bruschette. Anche in questi casi terminate con una grattugiata di pecorino toscano.




1 commento: