.

.

giovedì 27 febbraio 2014

Sacchettini di pane del mattino ai fiocchi d'avena ripieni di miele o marmellata


Questi panini sono un'idea per la colazione. Abbiamo un pane ricco fatto con:

  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 120 gr. di lievito madre
  • 180 ml. di latte
  • una manciata di fiocchi d'avena
  • semi di sesamo per decorare prima della cottura
  • 1 cucchiaio di miele + quanto basta per farcire
  • 30 ml. di olio evo
  • 6 gr. di sale
  • emulsione di 1 tuorlo e un cucchiaio di latte per spennellare prima della cottura
Abbiamo anche un buon ripieno di miele così non dobbiamo fare fatica a spalmarlo noi quando facciamo colazione e abbiamo ancora troppo sonno! 
Queste quantità sono per circa 8 sacchettini.

Dobbiamo impastare farina, latte, lievito, fiocchi di avena e poi uniamo miele, olio e sale. Formiamo un bell'impasto liscio, morbido ed omogeneo e lo lasciamo lievitare circa 6 ore, comunque fino al raddoppio del volume.

Sgonfiamo l'impasto schiacciandolo con le mani, tagliamo tanti quadrati di pasta (circa cm. 8) come indicato nella foto e li farciamo con due cucchiai di miele. Li chiudiamo come dei sacchettini e li annodiamo con un cordoncino di pasta.

Spennelliamo con l'emulsione di tuorlo e latte e poi cospargiamo la superficie con i semi di sesamo.
Cuociamo tutto in forno preriscaldato a circa 180/200° per circa 15/20', ricordando di mettere una ciotolina piena d'acqua sul fondo del forno.

Ho preparato anche queste versioni ripiene di marmellata di pesche.






Io trovo che sia ben proporzionato così, ma se vi piace un pane più dolce, potete sempre aggiungere dello zucchero nell'impasto.


martedì 25 febbraio 2014

Filoncini alla frutta secca con lievito madre

Oggi ho pensato di fare questi filoncini con la frutta secca. L'idea mi ispirava da qualche giorno, ma devo ammettere che sono decisamente più gustosi di quanto mi aspettassi. Se volete provarli, mi direte che ne pensate.
Impasto con lievito madre, naturalmente...



Ingredienti:

  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 180 ml. di acqua 
  • 80 gr. di lievito madre
  • 6 gr. di sale
  • 100 gr. di frutta secca (noci, nocciole, noci del brasile, anacardi, uva sultanina e mandorle)



Impastiamo tutto e formiamo un panetto liscio ed omogeneo che dovrà lievitare fino al raddoppio del suo volume.



Lavoriamo nuovamente l'impasto, diamo la forma desiderata e lasciamo lievitare un'altra ora, sempre coperto.

Facciamo prendere aria all'impasto per 10', lo spennelliamo con un'emulsione di tuorlo e latte leggermente sbattuti e inforniamo a 200°, in forno già caldo, per circa 20'.

Verifichiamo comunque la cottura in base alla grandezza delle forme di pane infornate (più sono grandi e più ci metteranno a cuocere) e del tipo di forno. Non dimentichiamo di mettere una ciotolina  piena d'acqua sul fondo del forno.

Buoni per pasteggiare, per sgranocchiare, per l'aperitivo, per chiudere un buchino nello stomaco.

domenica 23 febbraio 2014

Le nostre castagnole con cocco e cioccolato


Ad ognuno le proprie castagnole!



















Questi sono gli ingredienti delle castagnole che abbiamo preparato oggi a casa nostra io e Giulia, in questo periodo di carnevale:

  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 50 gr. di farina di cocco
  • una manciata di gocce di cioccolato 
  • 8 gr. di lievito in polvere
  • zucchero a velo per spolverare
  • 2 uova intere
  • latte per amalgamare l'impasto (poche decine di ml, da regolarsi durante la lavorazione, versandolo a poco a poco mentre si impasta e fermandosi non appena l'impasto diventa compatto e sodo)
  • 50 gr. di zucchero
  • 80 gr. di burro
  • un pizzico di sale
  • olio per friggere

Per prepararle dobbiamo:
  1. lavorare in una ciotola la farina, il lievito e le uova, poi aggiungere il burro già fuso, il cioccolato, lo zucchero il sale e il latte.
  2. Dall'impasto ottenuto dobbiamo fare delle  piccole pezzature e arrotolarle come dei filoncini, dai quali taglieremo tanti piccoli pezzi ai quali daremo la forma delle palline.

  3. Infine scaldiamo l'olio in una padella e attendiamo che arrivi alla temperatura di 170° prima di friggere. Una volta cotte le facciamo asciugare per bene su carta assorbente e poi le spolveriamo con lo zucchero a velo.






giovedì 20 febbraio 2014

Le frittelle di Giulia



Queste sono le frittelle della mia piccola Giulia con alcuni dei suoi ingredienti preferiti, pere e cioccolato.





Gli ingredienti per 5/6 persone sono:
  • 200 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 30 gr. di zucchero
  • 50 gr. di burro fuso 
  • 2 uova intere
  • Un frullato fatto con 3 pere 
  • il succo di mezzo limone
  • 20 gocce di cioccolato nero
  • 20 gocce di cioccolato bianco
  • un pizzico di sale
  • 8 gr. di lievito in polvere
  • zucchero a velo per spolverare dopo la frittura
  • olio per friggere

Lavoriamo e amalgamiamo tutti gli ingredienti. Otterremo un impasto morbido e non solido.
Facciamo scaldare l'olio a 170° e friggiamo ogni frittella per meno di un minuto, fino a quando cominceranno a dorare. Versiamo via via parte del composto con un cucchiaio nella padella.
Trasferiamo su carta assorbente e spolveriamo con zucchero a velo prima di servire.

Buona merenda di carnevale.

martedì 18 febbraio 2014

Pizza con lievito madre ai peperoni gialli e rossi con branzino, salmone e orata



Ingredienti per l'impasto:

  • 350 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 250 ml. di acqua naturale
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 50 gr. di lievito madre
  • 4 gr. di sale
Ingredienti per la farcitura:
  • 150 gr. totali di filetti di pesce misto tra salmone, orata e branzino
  • 1 ciuffo di basilico
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 1/2 picchio d'aglio
  • olio evo, sale
  • 100 gr. di mozzarella per pizza

Procedimento:
  1. Impastiamo farina, acqua, lievito, olio e sale e formiamo un bell'impasto liscio ed omogeneo che dobbiamo far lievitare per 24 ore.
  2. Facciamo il folding (clicca e vedi cos'è il folding) e facciamo riposare 1 ora ancora.
  3. Schiacciamo l'impasto con le dita e lo mettiamo su una placca da forno coperta da carta. Lasciamo riposare 15'.
  4. Nel frattempo facciamo scaldare l'olio e l'aglio in una padella e cuociamo i peperoni tagliati a dadini molto piccoli. Cuociamo velocemente a fuoco vivo, bagnando con acqua quando serve. Quasi a fine cottura mettiamo in padella anche i filetti di pesce tagliati a pezzettini e ultimiamo la cottura dei peperoni insieme al pesce. Aggiustiamo di sale e pepe.
  5. Nel frattempo mettiamo la teglia in forno preriscaldato a 220° e cominciamo a cuocere la pasta della pizza.
  6. A metà cottura della pasta uniamo tutto il condimento e rimettiamo in forno.
  7. A pochi minuti dalla fine della cottura in forno uniamo anche la mozzarella tagliata a cubetti piccoli.
  8. Sforniamo, aggiustiamo di sale, prezzemolo tritato, qualche ciuffo di basilico e di un goccio di olio evo.

Gnocco fritto, mitico gnocco fritto

Per fare il gnocco fritto in casa io ho usato i seguenti ingredienti:
  • 200 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 60 ml. di latte
  • 60 ml. di acqua
  • 8 ml. di olio evo
  • 4 gr. di sale

Queste quantità sono sufficienti per 4 persone.
Se vogliamo fare una quantità superiore di prodotto, aumentiamo la farina e ci regoliamo di conseguenza con queste percentuali: latte 30% sulla farina, acqua 30% sulla farina, 4% di olio e 2% di sale.

Impastiamo tutto, unendo grassi e sale per ultimi, e formiamo un bell'impasto omogeneo e liscio da lasciare riposare almeno 30'.

Passato il tempo di riposo lo stendiamo con il  matterello fino ad avere uno spessore fine e tagliamo tanti pezzettini come nella foto, a forma di rombo, quadrato, etc. Possiamo anche decidere di fare delle farce per il ripieno.


Friggiamo tutto a 170° per pochi secondi, fino a  doratura, e lasciamo asciugare su carta assorbente.


lunedì 17 febbraio 2014

Le mie polpette al kamut soffiato, mozzarella e parmigiano


L'aperitivo di questa sera lo facciamo a base di queste gustose e delicate polpettine a base di kamut soffiato e mozzarella.

L'esecuzione è molto semplice e veloce, in tutto una ventina di minuti e il piatto è sufficiente per 4 persone.

Dobbiamo impastare in una ciotola:
  • 200 gr. di mozzarella per pizza tagliata a pezzettini molto piccoli
  • 3 uova
  • 40 gr. di kamut soffiato
  • sale e pepe
  • 4 fette di pane in cassetta 
  • farina 1 macinata a pietra e farina di semola per infarinare prima di friggere
  • una grattugiata di parmigiano a piacimento

Formiamo le polpettine, le infariniamo e le friggiamo in abbondante olio per un paio di minuti fino a doratura.
Saliamo e, se vi piace, aggiungiamo dell'erba cipollina come ho fatto io. Dà un po' di sapore in più, ma sempre delicato.
Il kamut soffiato , oltre al sapore, dà quella consistenza croccante sotto i denti che ben s'accompagna con il resto del ripieno morbido.


Buon aperitivo.



domenica 16 febbraio 2014

Ravioli ripieni di carciofi, mandorle e ricotta



Rieccomi con una delle mie grandi passioni: i ravioli. Oggi prepariamo una cremina a base di carciofi, mandorle, parmigiano e ricotta per farcire i ravioli, prepariamo la pasta e poi li serviamo con burro e qualche mandorla.

Per la pasta abbiamo bisogno di (piatto 4 persone):

  • 150 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 50 gr. di semola
  • 2 uova

Per la farcitura abbiamo bisogno di:

  • 4 carciofi
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo per cuocere
  • burro per condire
  • 1 limone per pulire i carciofi
  • sale e pepe
  • una manciata di mandorle spellate e affettate
  • un vasetto di ricotta
  • una grattugiata di parmigiano
  • qualche mandorla per decorare il piatto

Per prima cosa impastiamo farina e uova e creiamo un bell'impasto liscio ed omogeneo che dobbiamo lasciare riposare coperto per almeno 30'.

Puliamo i carciofi, li mettiamo in acqua acidula (acqua e limone) e facciamo attenzione a strofinarci le mani anche noi con il limone, mentre li puliamo, e poi tritiamo l'aglio e lo mettiamo in padella con un goccio di olio evo. Aggiungiamo i carciofi e li facciamo rosolare, poi li copriamo con l'acqua e li facciamo cuocere per almeno 30' fino a quando le foglie saranno tenere. 
Aggiustiamo di sale e pepe, lasciamo raffreddare e frulliamo tutto insieme alle mandorle affettate. Amalgamiamo anche la ricotta e il parmigiano. Con questa cremina farciremo i nostri ravioli.

Passato il tempo di riposo della pasta, la stendiamo con il matterello fino a raggiungere uno spessore molto fine (dobbiamo riuscire a leggere un foglio di giornale attraverso).
Tagliamo tante strisce di pasta e tanti quadrati di circa 4 cm. Mettiamo la farcia e diamo forma ai ravioli.

Facciamo bollire l'acqua per la cottura dei ravioli, saliamo e cuociamo per circa 1'. 
Serviamo con il burro fuso e qualche mandorla spellata.

Esecuzione: media.
Tempi: 1 ora.

sabato 15 febbraio 2014

Fagottone di brisée ripieno di salmone fresco, verza, patate al rosmarino e besciamella integrale.

Ecco un'idea per cucinare la verza, le patate e la besciamella integrale preparati oggi con il salmone fresco.

Per la pasta brisée abbiamo bisogno di:
  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 105 ml. di acqua
  • 150 gr. di burro
Per il ripieno abbiamo bisogno:
  • 6 foglie di verza
  • 1 patata piccola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 chiodini di garofano
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • 100 gr. di filetti di salmone fresco
  • olio evo
Per la besciamella:
  • 1/2 litro di latte
  • 50 gr. di farina integrale
  • 50 gr. di burro
Per lucidare prima della cottura:
  • 1 tuorlo d'uovo 

Preparate l'impasto della brisée e lasciatelo riposare 30' in frigorifero coperto da pellicola.

Sbollentate la verza in acqua leggermente salata e con i chiodini di garofano. Passatela in acqua fredda per pochi secondi e poi fatela asciugare su un canovaccio pulito.

Tagliate le patate a dadini piccoli e fatele cuocere in padella con un goccio di olio evo e l'aglio oltre ad un rametto di rosmarino per profumare, fino a quando saranno tenere. Bagnate con acqua o brodo vegetale.

Fate saltare velocemente il salmone, tagliato a pezzettini, in una padella con una noce di burro o con un goccio di olio evo. Salate.

Preparate la besciamella mettendo un pentolino sul fuoco con il burro. Mentre si scioglie aggiungete la farina e continuate a mescolare versando a filo il latte. Portate a bollore e aggiustate di sale e pepe.

Stendete la pasta brisée con il matterello, bucherellate il fondo con i rebbi della forchetta e ungete con un po' di olio evo. Farcite con tutte le preparazioni fatte (verza tagliata finemente, patate a dadini, besciamella e salmone). Assaggiate e, se serve, aggiustate di sale e pepe. Coprite e chiudete l'impasto, se volete create delle decorazioni con la pasta in eccesso (vedi le spirali) e spennellate con il tuorlo d'uovo.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20'.

Coni di brisée farciti con salmone fresco, verza, patate e besciamella con farina integrale

Con la verza e le patate che mi sono rimaste dalla ricetta di oggi "involtini di prosciutto arrosto e verza ripieni di patate al rosmarino gratinati in forno con besciamella di farina integrale" ho preparato altre due ricette. La prima è uno sfizioso aperitivo, i coni di brisè di questo post, mentre la seconda è una torta brisée.


Per le quantità bisogna regolarsi in base al numero dei commensali. Per fare questi coni per 4 persone, bastano veramente pochi ingredienti. Siccome la verza, per tanto piccola che la troviate, risulterebbe sempre tanta per questa ricetta, vi consiglio di fare come ho fatto io: preparare comunque la pasta brisée e le verdure nelle quantità indicate in queste ricette e poi sbizzarrirvi eventualmente a fare per es. una tortina nel caso in cui vi avanzasse pasta e ripieno oppure, se dovete cucinare per tante persone, potete fare un vassoio importante di questi coni e fare un bell'aperitivo.

Per la brisée vi occorrono:
300 gr. di farina 1 macinata a pietra
105 ml. di acqua
150 gr. di buon burro
Impastate tutto e lasciate riposare per 30' in frigorifero. Riportate poi a temperatura ambiente prima di stendere l'impasto con il matterello e di dare forma ai vostri coni. Per vedere come formare i coni, vai al post "coni di pizza di farina integrale ripieni di crema di cavolo rosa pesce spada e ricotta".

Per quanto riguarda il ripieno avete bisogno di:

  • 100 gr. di salmone fresco da cuocere per qualche minuto in padella con un filo d'olio evo e tagliare a piccoli pezzettini
  • qualche foglia di verza da far sbollentare per 1 minuto in acqua leggermente salata con due chiodi di garofano per aromatizzare
  • 1 patata tagliata a dadini piccoli da cuocere in padella a fuoco vivo con un filo d'olio e 1/2 spicchio d'aglio
  • besciamella di farina integrale fatta con 1/2 litro di latte fresco, 50 gr. di buon burro e 50 gr. di farina integrale. Mettete sul fuoco il burro e fatelo sciogliere, poi aggiungete la farina e mescolate bene versando a filo tutto il latte. Continuate a mescolare e portate a bollore. Aggiungete sale, pepe e noce moscata.
Amalgamate tutto in una ciotola, aggiustate di sale e pepe e utilizzate questo ripieno per farcire i vostri coni di pasta brisée dopo che saranno cotti. 

Nel frattempo mettete i vostri coni in forno già caldo a 180° per circa 15/20'. 
Una volta cotti, togliete i coni di pasta dagli stampini che avete usato per dargli la forma e farciteli.
Se preferite, potete spennellare i coni come ho fatto io, prima di cuocerli, con del tuorlo d'uovo e cospargerli con del sesamo.


venerdì 14 febbraio 2014

Involtini di prosciutto arrosto e verza ripieni di patate al rosmarino gratinati in forno con besciamella di farina integrale



Oggi ho pensato a questi involtini partendo da un abbinamento classico che mi piace molto, quello della verza con le patate, al quale ho voluto aggiungere il prosciutto arrosto sia per il suo sapore sia per dare maggiore consistenza all'involtino.
Per gratinare e per legare il tutto ho pensato di fare la besciamella con la farina integrale. A me piace molto il sapore della farina integrale e uso questa farina anche in preparazioni che normalmente prevedono una farina bianca, ma se la farina integrale non incontra in vostro gusto potete sempre fare una besciamella classica.
I chiodini di garofano che ho messo nella pentola in cui ho sbollentato la verza hanno lasciato un profumo intenso e buono.

Ingredienti per 4 persone:
  • 6 foglie di verza
  • 2 patate piccole
  • 100 gr. di prosciutto arrosto
  • 3 chiodi di garofano
  • sale, pepe, olio evo, noce moscata
  • un ramettino di rosmarino
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • pane grattugiato
  • besciamella
Per prima cosa bisogna pulire la verza, tagliate le foglie che ci servono e sbollentarle in una pentola con abbondante acqua, un pizzico di sale e i chiodi di garofano. Togliamo la verza cotta dalla pentola e la mettiamo in una ciotola d'acqua fredda per pochi secondi. A questo punto la lasciamo raffreddare e asciugare su un canovaccio pulito.

Peliamo, laviamo e tagliamo a dadini piccoli le patate e le facciamo cuocere in padella, con un goccio di olio, il rosmarino e l'aglio, a fuoco moderato, aggiungendo acqua o brodo vegetale fino a quando saranno cotte.  Aggiustiamo di sale e pepe.

Facciamo gli involtini mettendo una foglia di verza, una fetta di prosciutto, un po' di patate e arrotoliamo tutto.
Mettiamo del pan grattato per asciugare sul fondo della teglia che useremo per gratinare e poi disponiamo tutti i nostri involtini. Mettiamo un goccio di olio evo e copriamo tutto con la besciamella di farina integrale.
Gratiniamo in forno già caldo per qualche minuto a 180° e  poi serviamo.



Se volete fare la besciamella che ho fatto io, vi servono:
1/2 litro di latte
50 gr. di farina integrale tutto il grano
50 gr. di buon burro (82% m.g.)
Mettete un pentolino sul fuoco per far sciogliere il burro, aggiungete la farina e mescolate bene, quindi versate a filo il latte, mescolando sempre e portando a ebollizione.


Esecuzione: semplice.
Tempi: 40'.



giovedì 13 febbraio 2014

Crostatine di San Valentino



Questa crostatina è stata pensata con una base di frolla al cacao, una farcitura di cioccolato al 50%, gocce di cioccolato bianco e un biscotto di frolla al cocco.

Per fare la frolla al cacao avete bisogno di:
(dosi per almeno 10 crostate)
  • 250 gr. di farina 1
  • 50 gr. di cacao in polvere per dolci
  • 180 gr. di burro
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli
Avete inoltre bisogno di:

  • zucchero a velo per decorare
  • gocce di cioccolato per decorare
  • crema di cioccolato per farcire


Per fare la frolla chiara del cuoricino, vi conviene fare come ho fatto io: preparare la dose indicata sotto e utilizzarla per fare molti biscotti o altre crostate (vedi anche miei link sui biscotti e i frollini), così non vi ritroverete con una quantità eccessiva di frolla da usare solo per guarnire la crostatina al cacao.
  • 200 gr. di farina 1 macinata a pietra (io prediligo sempre questa alla farina 00)
  • 100 gr. di farina di cocco
  • 180 gr. di burro 
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli

Procedimento per le frolle, in entrambi i casi:
lavorare lo zucchero con i tuorli, poi aggiungere il burro (da frigo se lavorate con la planetaria e ammorbidito se lavorate invece a mano) e infine unite le farine.
Create un bell'impasto senza lavorarlo troppo; coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per almeno 30'.
Riportate a temperatura ambiente e stendete l'impasto con un matterello. Foderate gli stampi delle crostatine e tagliate i bordi in eccesso.
Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10'.
Una volta raffreddata, farcite con crema di cioccolato (potete sciogliere del cioccolato oppure usare delle creme comprate di vostro gradimento), sovrapponete il cuoricino di biscotto bianco, cospargete con gocce di cioccolato bianco e spolverate con zucchero a velo.


Biscotti bianchi e neri S. Valentino con doppia frolla al cocco e al cacao




Ingredienti per la pasta "bianca":
  • 200 gr. di farina 1 macinata a pietra (io prediligo sempre questa alla farina 00)
  • 100 gr. di farina di cocco
  • 180 gr. di burro 
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli

Ingredienti per la pasta "nera" con il cacao:
  • 250 gr. di farina 1
  • 50 gr. di cacao in polvere per dolci
  • 180 gr. di burro
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli

Procedimento per le frolle, in entrambi i casi:
lavorare lo zucchero con i tuorli, poi aggiungere il burro (da frigo se lavorate con la planetaria e ammorbidito se lavorate invece a mano) e infine unite le farine.
Create un bell'impasto senza lavorarlo troppo; coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per almeno 30'.
Riportate a temperatura ambiente e stendete l'impasto con un matterello. Tagliate tanti cerchi di circa 4 cm. di diametro e unite bianchi e neri. Aiutatevi con gli appositi coppapasta. Tagliate anche le forme dei cuoricini e sovrapponeteli ai cerchi più grandi.
Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10'.
Spolverate con zucchero a velo e servite.

Croissant di frolla bianchi e neri al profumo di cocco e cacao


Per chi ama la frolla, un'idea per fare dei piccoli biscottini a forma di croissant con una doppia pasta di frolla, una bianca alla farina di cocco e una nera con cacao.

Ingredienti per la pasta "bianca":
  • 200 gr. di farina 1 macinata a pietra (io prediligo sempre questa alla farina 00)
  • 100 gr. di farina di cocco
  • 180 gr. di burro 
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli

Ingredienti per la pasta con il cacao:
  • 250 gr. di farina 1
  • 50 gr. di cacao in polvere per dolci
  • 180 gr. di burro
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli


Procedimento per la frolla, in entrambi i casi:
lavorare lo zucchero con i tuorli, poi aggiungere il burro (da frigo se lavorate con la planetaria e ammorbidito se lavorate invece a mano) e infine unite le farine.
Create un bell'impasto senza lavorarlo eccessivamente; coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per al meno 30'.
Riportate a temperatura ambiente e stendete l'impasto con un matterello. Tagliate tanti triangoli della stessa dimensione e sovrapponeteli a due a due alternando pasta al cocco e pasta al cacao. Arrotolateli dandogli la forma del croissant e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 10'.





martedì 11 febbraio 2014

Ricottino con uva secca, mandorle e kiwi

Dessert dell'ultimo secondo...
buono, sano, d'effetto, fresco, accontenta un po' tutti e soprattutto semplicissimo e velocissimo!

Ingredienti per due porzioni grandi:

  • 250 gr. di ricotta
  • 30 gr. di zucchero semolato
  • 1 kiwi
  • scorza di 1 limone grattugiata
  • due manciate di uva sultanina
  • qualche mandorla affettata
  • qualche fogliolina di menta per guarnire e da tritare nell'impasto

In una ciotola mescoliamo la ricotta con lo zucchero, uniamo la scorza del limone, un paio di foglioline di menta tritata, l'uva e le mandorle.
Mettiamo un coppapasta sul piatto e lo riempiamo con questo impasto e poi terminiamo sovrapponendo il kiwi tagliato a cubetti piccoli. Sfiliamo il coppapasta e decoriamo con foglioline di menta.


Esecuzione: semplicissima.
Tempi: 10'.
Dessert per 2 persone (porzioni grandi usando coppapasta da 8 cm. di diametro) oppure 4 persone per porzioni piccole, con coppapasta come quello a fiore della foto qui accanto).

lunedì 10 febbraio 2014

Crostata dolce alla frutta con budino alla vaniglia e cioccolato




La crostata è veramente un classico, ma un classico al quale non si può rinunciare.
Di crostate ne ho fatte diverse, dolci e salate, e di frolle per biscottini ne ho fatte abbastanza, ogni volta cercando di cambiare qualcosa nell'impasto, mescolando farine diverse, es. farina integrale, di cocco, polvere di cioccolato, pistacchio, etc. così come ho tentato di cambiare le grammature di uova e burro per ridurre questi ingredienti. A volte con dei buoni risultati nei quali non avevo sperato, altre volte rimanendo con dei punti in sospeso da migliorare. 
In questo caso per quanto riguarda la pasta ho seguito la ricetta classica, mentre per la farcitura, pensando alla mia bambina, ho scelto il budino alla vaniglia e cioccolato anziché la classica crema pasticciera e poi ho coperto il tutto con frutta fresca come kiwi, ananas, lamponi e una grattugiata di cioccolato bianco.

Per l'impasto abbiamo bisogno di (per due crostate di 22 cm. di diametro):
  • 500 gr. di farina (solitamente si usano farine deboli, ma io preferisco la farina 1 macinata a pietra e, anche se non è proprio la farina consigliata per la frolla, io uso sempre questa)
  • 200 gr. di zucchero semolato (anche in questo caso si dovrebbe usare lo zucchero a velo, ma vi indico lo zucchero semolato perché è quello che uso sempre io in questo tipo di impasto e mi trovo bene)
  • i semi di un bacello di vaniglia
  • la scorza grattugiata di 2 limoni
  • 300 gr. di ottimo burro (con 82% di materia grassa)
  • un pizzico di sale
  • 5 tuorli
Per farcire abbiamo bisogno invece di (quantità per una crostata con 22 cm. di diametro):
  • 1 vasetto di budino alla vaniglia e cioccolato
  • 3 kiwi
  • 2/3 fette di ananas
  • 50 gr. di lamponi
  • un ciuffetto di menta per decorare
  • gelatina per compattare e conservare
  • Cioccolato bianco da grattugiare sulla frutta

Procedimento
Lavoriamo prima lo zucchero con i tuorli, aggiungiamo tutto il burro (ammorbidito se lavorate a mano e freddo se lavorate con l'impastatrice) e poi aggiungiamo la farina, il sale, la vaniglia e la scorza dei limoni. La cosa importante è lavorare velocemente e quel tanto che basta, senza esagerare con l'azione dell'impasto perché altrimenti formeremmo troppo glutine.

L'impasto ottenuto deve riposare almeno 30' in frigorifero.
Trascorso il tempo di riposo dobbiamo stendere la pasta con il matterello, aiutandoci con un po' di farina di supporto, se serve.


Adagiamo l'impasto in una teglia e lo bucherelliamo con i rebbi di una forchetta per non farlo gonfiare durante la cottura.


Tagliamo i bordi in eccesso schiacciando con il matterello, come nella foto. Inforniamo a 180° per 20', sempre in forno preriscaldato. 
Sforniamo, guarniamo con il budino e poi con la frutta. Infine uniamo la gelatina cercando di non rovinare la frutta. 

Spolveriamo con zucchero a velo o, in questo caso, grattugiamo il cioccolato bianco.